GLI EMOLLIENTI IN COSMETICA: a cosa servono?

Gli emollienti sono sostanze grasse di varia natura che vengono largamente impiegate nei prodotti cosmetici e nella cura della pelle.
Possono essere di origine naturale o sintetica, a seconda della loro provenienza.

I primi si ottengono generalmente per spremitura a freddo dei semi della pianta da cui derivano e sono facilmente riconoscibili in etichetta. Essi sono indicati con il nome della pianta da cui derivano, es. olea europaea fruit oil (olio di oliva).

sostanze emollienti nei cosmetici

I sintetici, si ottengono per trasformazione chimica di sostanze di sintesi o di derivazione naturale ed in etichetta sono identificati da un nome chimico, es. decyl-oleate.

Se hai lievi imperfezioni cutanee o se vuoi curare efficacemente la pelle, vedere benefici rapidi senza fare errori, questi libri potranno esserti utili.

libro curare la pelle del viso

libro curare la pelle dwl viso su Amazon

beauty planner per la cura della pelle

ebook e libro curare la pelle del viso

Esistono 2 tipi di emollienti nei cosmetici

Entrambe le tipologie di emollienti rientrano nella formulazione di creme (emulsioni) ed olii per viso, corpo e capelli in base alle loro differenti caratteristiche.

OLII VEGETALI

Gli olii vegetali sono impiegati per la loro azione idratante e nutriente: disponendosi infatti sulla superficie cutanea  limitano la perdita di acqua dagli strati cutanei più profondi (riducono la TEWL: TRANS EPIDERMAL WATER LOSS), contribuscono a mantenere intatta la barriera cutanea e rendono la pelle più morbida, levigata, compatta e meno suscettibile agli  attacchi degli agenti esterni.

Gli olii vegetali sono inoltre miscele ricche di acidi grassi essenziali, omega 3 e 6, che il nostro organismo non è in grado di sintetizzare e che sono però necessari per la formazione dei fosfolipidi delle membrane cellulari.

Essi non sono solo indispensabili per la struttura e la costituzione delle membrane cellulari, ma svolgono anche importanti funzioni. Da essi possono formarsi potenti sostanze infiammatorie ed antinfiammatorie, gli eicosainoidi o prostaglandine.

Gli acidi grassi essenziali alfa e gamma linolenico hanno un’importante funzione antinfiammatoria promuovendo proprio la sintesi delle cosiddette prostaglandine “buone” ossia antinfiammatorie.

uso degli emollienti nei cosmetici

Tra gli olii più preziosi:

  • l’olio di semi di chia (INCI: Salvia Hispanica seed oil), è caratterizzato da una percentuale di acido alfa linolenico (omega 3) superiore anche al salmone
  • l’olio di canapa (Cannabis Sativa seed oil) è impiegato per il giusto rapporto tra omega 6 e 3 (3:1)
  • l’olio di borragine (Borrago Officinalis seed oil) per l’alta percentuale di gamma linolenico (omega 6).
  • Hai un problema di pelle e vuoi comprenderne meglio le cause, come curarlo e trattarlo in modo efficace?
  • Sei Estetista o stai studiando da Estetista? Sei Farmacista o Cosmetologo?
  • Hai una grande passione per la cura della pelle, il mondo della cosmetica e l’estetica, e vuoi saperne sempre di più?

ENTRA NELLA LISTA D’ATTESA DELL’ACADEMY

Riceverai informazioni e sconti in esclusiva sui Corsi online

Argomenti dei prossimi Corsi:

  • pelle sensibile e rosacea
  • tipi di pelle e cosmetici
  • pelle grassa e acne
  • skincare e beauty routine
  • antiaging e rughe

Gli olii vegetali sono anche costituiti da una frazione, tecnicamente definita “insaponificabile”, ricca di antiossidanti e vitamine. Gli olii a più alto contenuto di insaponificabile sono:

  • olio di avocado
  • olio di goji
  • olio di acai 

questi ultimi due definiti anche “superfruits” per la loro potente attività antiossidante.

EMOLLIENTI SINTETICI

Sicuramente meno preziosi, ma non meno importanti, sono gli emollienti sintetici.
Sono infatti i principali responsabili delle proprietà sensoriali dei preparati cosmetici.

Permettono di formulare creme light, corpose, untuose, setose e olii secchi e non untuosi.

SFOGLIA I MIEI LIBRI

Miscelando infatti più olii sintetici con differenti caratteristiche chimico-fisiche (peso molecolare, scorrevolezza e densità) si costruisce “una cascata sensoriale”  allo scopo di massimizzare la gradevolezza del prodotto cosmetico:

Questa si basa su 3 fattori:

  • facilità di applicazione  (stendibilità e spreading)
  • sensazione durante e dopo l’applicazione
  • grado di appiccicosità o untuosità

Può sembrare fin troppo ovvio ma il fattore “sensoriale” è sempre da considerare nella formulazione di un cosmetico. Si tratta infatti di un prodotto che viene acquistato ed usato non solo per i benefici che può dare alla pelle, ma anche per le sensazioni di benessere date dalla sua applicazione.

UN VERO E PROPRIO PROGRAMMA ANTIACNE in 7 passi

libro ed ebook

compra libro o ebook acne su amazon

libro come curare brufoli e acne

LE 3 AZIONI CHIAVE PER CURARE ROSACEA
E PELLE SENSIBILE

libro ed ebook

ebook e libro curare rosacea disponibile su amazon

Il libro sulle 3 azioni chiave per curare rosacea couperose e pelle sensibile

 LE 4 REGOLE FONDAMENTALI PER CURARE LA PELLE DEL VISO

libro ed ebook

ebook e libro curare la pelle del viso

la cura della pelle con le 4 regole

 IL BEAUTY PLANNER PER CREARE E SEGUIRE BEAUTY ROUTINE E CURE DELLA PELLE

libro

ebook e libro curare la pelle del viso

beauty planner per la cura della pelle

dott.ssa Beatrice De Carne

Sono Chimico Cosmetologo, Responsabile Innovazione Prodotto Skin Care & Hair Care per un'azienda cosmetica leader in Italia e nel mondo. Il mio lavoro consiste in ricerca & sviluppo e innovazione prodotto. In particolare in biochimica, epigenetica e linee cosmetiche antiaging.

Share via
ACCEDI GRATIS
SEGUI IL PERCORSO
Ebook gratuito
La guida completa
per evitare errori nella cura di Acne e Rosacea
SCARICA L'EBOOK